Ruote Mavic: garanzia di resistenza e qualità

ruote mavic

Gli appassionati di ciclismo avranno sicuramente sentito parlare delle ruote Mavic. Il logo del celebre marchio è per molti sinonimo di grandi vittorie. Questa azienda, nata in Francia già alla fine del 1800, ha conquistato un posto di rilievo nel panorama internazionale.

Leggi anche: Il massimo della qualità nelle ruote della bici

Ruote Mavic: le tappe essenziali dell’azienda

La storia dell’azienda è costellata di grandi successi, a cominciare dall’introduzione, nel 1934, dei celebri parafanghi a cuffia. Questo particolare tipo di cerchi pesa solo 750 g, a fronte dei 1,2 chili dei predecessori in acciaio. Questo nuovo prodotto viene adottato dal corridore Antonino Magni durante il Tour de France del 1934 e lo porta alla vittoria della Maglia Gialla.

Nello stesso anno l’azienda sviluppa una sorta di tubo, chiamato occhiello, che permette alle ruote Mavic di sopportare le sollecitazioni dei raggi tramite le pareti inferiori e superiori del cerchio. Mavic viene battuta sul tempo (appena due ore!) ed il brevetto di questa invenzione viene depositato da un italiano, Mario Longhi. Viene concesso a Mavic di utilizzare questa innovazione con licenza fino al 1947.

Già nel 1952 le ruote Mavic sono sulla bocca di tutti i campioni del ciclismo! Vent’anni dopo, lo studio dell’aerodinamica permette all’azienda di sviluppare una ruota lenticolare in fibra di vetro. Si tratta del primo, vero esemplare di ruote Mavic.

Alle ruote Mavic si deve anche l’introduzione del colore grazie ai primi cerchi anodizzati. Questo trattamento permette alle pareti del cerchio di essere più dure e di resistere alla corrosione.

Nel 1979 l’azienda immette sul mercato il “Tutto Mavic”, completo di mozzi, movimenti centrali, trasmissioni, pedali e guarniture. In particolare, il kit 1000 Spécial Service Courses associato ai cerchi SSC Grigi Paris-Roubaix e G40 fa vincere a Sean Kelly la Parigi-Roubaix del 1984.

Mavic ha inoltre introdotto, nel 1992, la prima trasmissione elettrica per una bicicletta, circa un decennio e mezzo prima che la tecnologia settoriale prenda piede.

I successi si susseguono nel tempo, fino al 2010, quando le ruote Mavic sono, per la prima volta, progettate integrando nel progetto gli specifici pneumatici.

Leggi anche: Servizi di assistenza della bicicletta: affidati a noi!

Ruote Mavic: l’innovazione crea risultati vincenti

Ad oggi, le ruote Mavic non sono il solo prodotto dell’azienda. Ad oggi le ruote Mavic, l’abbigliamento e gli accessori per ciclisti sono adottati da numerosi atleti che si dividono nelle varie discipline. Dal triathlon al ciclismo da strada, dalla MTB alla pista, le ruote Mavic sono da sempre sinonimo di tecnologia, innovazione, qualità e resistenza.

La tecnologia UST Tubeless è stata rifinita fino a raggiungere la quasi perfezione, rendendo più semplice l’installazione ed offrendo una fantastica affidabilità in pista. Prodotti iconici del mondo delle MTB come le linee Crossmax e Deemax migliorano ogni anno, con nuove soluzioni per adattarsi alle esigenze degli atleti ma anche a chi pratica ciclismo non agonistico.

Allo stesso modo, le serie Carbone sono un must per i corridori professionisti ed amatoriali. La Ksyriums rimane una delle ruote Mavic per allenamento più utilizzata.